La bottiglia

0

Dal 1974 la capacità delle bottiglie in tutta la Comunità Europea è standardizzata a 0.750 litri, tuttavia per i vini tranquilli, sono anche ammesse le seguenti misure espresse in litri: 0,250 – 0,350 – 0,500 – 0,700 – 0,750 – 1,000 – 1,500 – 2,000 – 5,000.

Ogni tipo di bottiglia ha una sua storia legata al vino e alla regione vitivinicola.

  • Bordolese Originaria della zona di Bordeaux, questa bottiglia ha una forma cilindrica, spalle molto accentuate e un collo corto, ed è tra le bottiglie più utilizzate al mondo per l’imbottigliamento dei vini sia bianchi sia rossi. Può essere incolore per i vini bianchi, soprattutto nella zona di Bordeaux, mentre è di colore verde e marrone per i vini rossi e spesso anche per i vini bianchi.
  • Borgognona Questa bottiglia, originaria della Borgogna, ha forma cilindrica, spalle slanciate e collo lungo, è molto utilizzata nel mondo prevalentemente per i vini bianchi. In Borgogna è indifferentemente utilizzata sia per i vini bianchi sia per quelli rossi.
  • Flauto o Renana o Alsaziana Questo tipo di bottiglia è originaria della zona del Reno e dell’Alsazia ed è utilizzata per i vini bianchi. La forma slanciata, senza spalle e senza rientranza sulla base, suggerisce l’uso per i vini bianchi che non lasciano deposito e che vanno consumati in breve tempo.
  • Champagnotta Originaria della zona della Champagne, questa bottiglia è utilizzata in tutto il mondo per i vini spumanti. La forma è molto simile alla bottiglia Borgognona, tuttavia la Champagnotta è di vetro più spesso e ha un cercine molto sporgente per consentire un sicuro ancoraggio della gabbietta.
  • Albeisa Tipica bottiglia della zona di Alba e tradizionalmente utilizzata per l’imbottigliamento dei vini sia bianchi sia rossi della provincia di Cuneo. Ha forma cilindrica, spalle slanciate e collo lungo e la sua forma ricorda quella della Borgognona.
  • Marsalese Ha forma cilindrica, spalle pronunciate e collo leggermente rigonfiato. Tipica della zona di Marsala, viene utilizzata per l’imbottigliamento del celebre vino fortificato che porta lo stesso nome della città di origine.
  • Porto Questa bottiglia è utilizzata per l’imbottigliamento del vino Porto. Bottiglie di forma molto simile a questa vengono utilizzate anche per l’imbottigliamento dei celebri vini di Jerez (Sherry) e Madeira. La sua forma è cilindrica, non molto alta, e con spalle piuttosto pronunciate.
  • Ungherese Questa bottiglia, di forma cilindrica e vetro incolore, è utilizzata per l’imbottigliamento del celebre vino Ungherese Tokaji Aszú. La sua capacità è di 0,500 litri.
  • Bocksbeutel Originaria della Franconia, questa bottiglia assomiglia ad una fiasca schiacciata ed è utilizzata per l’imbottigliamento di qualunque vino della zona di origine.

 

Le bottiglie di champagne (spumante) hanno capacità diverse e prendono nomi diversi:

  • Quarto = 1/4 bottiglia (0,187 litri)
  • Mezza = 1/2 bottiglia (0,375 litri)
  • Classica = 0,75 litri
  • Magnum = 2 bottiglie (1,50 litri)
  • Jéroboam = 4 bottiglie (3,0 litri)
  • Réhoboam = 6 bottiglie (4,50 litri)
  • Mathusalem = 8 bottiglie (6,00 litri)
  • Salmanazar = 12 bottiglie (9,00 litri)
  • Balthazar = 16 bottiglie (12,00 litri)
  • Nabuchodonosor = 20 bottiglie (15,00 litri)
  • Salomon = 24 bottiglie (18,00 litri)
  • Primat = 36 bottiglie (27, litri)
  • Melchisedec = 40 bottiglie (30,00 litri)
Share.

Comments are closed.